Spese mutuo, ecco quelle più importanti da valutare prima di presentare domanda

Diverse sono le spese mutuo da valutare prima di presentare una richiesta di finanziamento alla banca come l'importo delle rate in virtù dei tassi di interesse applicati o di costi per la gestione dell'incasso rata da parte della banca.

Prima di presentare domanda per un mutuo, è da considerare le spese totali coinvolte rispetto all'importo del mutuo (in virtù anche del tasso di interesse applicato) di una eventuale polizza assicurativa o di un conto corrente e di spese ulteriori richieste dalla banche sul costo totale del mutuo come spese per il perito tecnico, di istruttoria o per la gestione e l'incasso della rata mutuo.

Tasso di interesse, la spesa principale da valutare prima di richiedere un mutuo

Il tasso di interesse è la spesa mutuo di maggiore interesse, poichè ne determina anche l'importo del finanziamento sulla casa e il pagamento delle sue rate. Possono essere previste al riguardo tre importanti tipologie come:

  • Tasso di interesse fisso. Utile per un costo sul finanziamento della casa costante, poichè tutte le rate da pagare saranno di uguale importo per tutta la durata del mutuo, permettendo all'utente di calcolare fin dall'inizio come ripartire le spese del mutuo e presentare una domanda sul mutuo richiedendo tale condizione.
  • Tasso di interesse variabile. Utile per un minor costo del finanziamento sulla casa, poichè più bassi rispetto a quello fisso. Tuttavia, le rate possono variare nel tempo ed essere soggette anche ad aumenti nel caso di rialzi dei mercati, quindi è bene valutare il tutto anche in relazione alla durata del mutuo prima di presentare domanda verso tale tipologia.
  • Tasso di interesse misto. Rappresenta una tipologia più equilibrata sul finanziamento della casa e nel poter passare da un mutuo a tasso fisso a tasso variabile e da un mutuo a tasso variabile a tasso fisso, definendo una spesa mutuo in base a quelle che sono delle esigenze che potrebbero crearsi nel corso di tutto il finanziamento.
Quali sono le spese mutuo più rilevanti?

Per determinare un minore impatto di tale spesa, può essere utile eseguire in precedenza anche dei preventivi e valutare le differenze di costo presenti per i vari tassi e sottoscrivere quindi la soluzione più conveniente in termini di una minore spesa prima di presentare la domanda di mutuo alla banca.

Altre importanti spese da valutare prima della domanda di mutuo alla banca

Ad una classica richiesta di un mutuo con un tasso di interesse fisso, variabile o misto e che determina una delle spese più importanti da valutare prima di presentare una domanda alla banca, c'è da aggiungere che molte offerte bancarie tendono a richiedere anche l'apertura di un conto corrente contestuale all'accettazione della richiesta del mutuo (con spese aggiuntive nella sua gestione come quelli mensili, da considerare comunque come ulteriori costi sul finanziamento della casa) e di una stipula di polizze assicurative. Soprattutto nel caso di ipoteca dell'immobile, è prassi di molte banche, richiedere una stipula di una nuova assicurazione su tale immobile a garanzia del pagamento (anche in questo caso parliamo di una spesa aggiuntiva che deve essere considerata in aggiunta alla spesa del mutuo). Infine, è da considerare le sole spese legate al mutuo e presenti soprattutto in una fase iniziale non appena approvata la domanda dalla banca e sottoscritto il contratto di finanziamento come:

  • Spese di perizia da parte di un tecnico professionista della banca, per verificare lo stato dell'immobile su cui si richiede un mutuo.
  • Spese legali per il notaio, che coprono la sottoscrizione dell'atto per la compravendita della casa su cui è richiesto un mutuo, oltre che le imposte dovute allo Stato.
  • Spese di istruttoria della pratica. Riguarda la fase di analisi del mutuo da parte della banca sulla documentazione da parte del richiedente e che porta alla fase di approvazione se tutto è in regola e alla concessione finale del mutuo.
  • Spese di gestione per l'incasso della rata. Si tratta di un piccolo importo richiesto dalla banca ad ogni pagamento della rata del mutuo. Inoltre, possono essere previste delle spese amministrative periodiche come la certificazione annuale dei tassi di interessi.

Tabella con le principali spese da valutare prima di presentare una nuova domanda sul mutuo.

 

Spese mutuo più rilevanti

Spese mutuo più rilevanti

Spese principali sul mutuo Tassi di interesse fissi, variabili o misti applicati sulla rata del finanziamento sulla casa. Richiesta di preventivi (in genere gratuiti) sulle condizioni e le spese di un mutuo.
Spese accessorie ad un mutuo Richiesta di apertura di un conto corrente presso la banca in cui sarà attivato un mutuo. Richiesta di una polizza assicurativa sulla casa.
Spese specifiche del mutuo Spese iniziali per la perizia, il notaio e per l'istruttoria della pratica da parte della banca. Spese per tutta la durata del mutuo come quelle di gestione per l'incasso della rata.

Articolo letto 250 volte

Iolanda Piccirillo

La Guida - articoli principali

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)