Rinegoziazione mutuo prima casa, Regione Sardegna dalla parte dei cittadini

Rinegoziazione mutuo prima casa, Sardegna dalla parte dei cittadini. L'Amministrazione regionale ha infatti inviato lettera all'Abi al fine di intervenire. E questo perché, con i tassi di mercato attuali, grazie proprio alla rinegoziazione, i cittadini possono risparmiare sulle rate.

Per quel che riguarda i mutui agevolati per la prima casa, nella Regione Sardegna gli istituti di credito in materia di rinegoziazione dei finanziamenti ipotecari in convenzione non forniscono risposte nella maggioranza dei casi. A farlo presente nei giorni scorsi è stata l'Amministrazione regionale che, nel corso di una conferenza stampa in presenza di Paolo Maninchedda, l'assessore dei Lavori Pubblici, si è ufficialmente ed apertamente schierata dalla parte dei cittadini.

Rinegoziazione mutuo prima casa in Sardegna

Rinegoziazione mutui regionali Sardegna, inviata lettera all'ABI

A tal fine la Regione Sardegna, per fare in modo che sulla rinegoziazione dei mutui prima casa agevolati le banche non oppongano resistenza, ha inviato una lettera all'Associazione Bancaria Italiana (ABI) per chiedere un intervento determinante. E questo al fine di non danneggiare oltremodo fasce sociali della popolazione che tra l'altro, per altri versi, sono già penalizzate.

Mutui agevolati per la prima casa in Sardegna con la Legge 32/85

Secondo quanto è previsto dalla Legge Regionale numero 32/85, ogni anno l'Amministrazione stanzia fondi che, per un controvalore superiore ai 30 milioni di euro, permettono di andare a sottoscrivere con le banche convenzionate i mutui per la prima casa che, a seconda dei casi, permettono al contraente di fruire di un abbattimento del tasso di interesse applicato che può essere del 30%, del 50% ed anche del 70%.

Rinegoziazione mutui agevolati prima casa Sardegna, perché è importante

In merito alla rinegoziazione dei mutui agevolati prima casa con i contributi regionali, l'Amministrazione sottolinea come i cittadini, considerando l'attuale andamento dei tassi di interesse sul mercato, otterrebbero dei risparmi mensili significativi. Inoltre, c'è pure un vantaggio per le casse pubbliche visto che con l'abbassamento del tasso di interesse scende pure il contributo concesso per ogni singolo mutuo rinegoziato potendo così, tra l'altro, ottenere un aumento del numero dei cittadini che possono beneficiare dell'agevolazione.

Articolo letto 4.085 volte

Filadelfo Scamporrino

Notizie - articoli principali

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)