Mutui Green: cos'è un mutuo green, o prestito case ecologiche

"Se pensi che a nessuno interessi se sei vivo, prova a saltare il pagamento di un paio di rate del mutuo". E chi darebbe torto a John Belushi? Il mutuo. Mostro della Ragione. Tiranno che chiunque voglia comprare una casa deve affrontare con tutte le sue mille insidie.

"Se pensi che a nessuno interessi se sei vivo, prova a saltare il pagamento di un paio di rate del mutuo". E chi darebbe torto a John Belushi? Il mutuo. Mostro della Ragione. Tiranno che chiunque voglia comprare una casa deve affrontare con tutte le sue mille insidie. Destreggiarsi tra paroloni, contratti, clausole, banche, conti e scadenze..aiuto! Non è un percorso facile e le difficoltà non mancano, soprattutto perchè si è vincolati al mutuo per molti anni prima di poter affermare a gran voce "questa è casa mia!". I punti interrogativi aumentano se si desidera acquistare, ristrutturare o addirittura costruire una casa ecosostenibile in linea con i principi della bioedilizia. Da dove si comincia? A chi ci si deve rivolgere? E' possibile? Ci sono delle agevolazioni? Dal momento che la conoscenza è sempre la miglior arma..si comincia dall'ABC! 

COS'è UN MUTUO GREEN?

L'utilizzo di energie alternative nella vita quotidiana, piano piano, sta prendendo sempre più piede, così come gli incentivi dedicati alle operazioni di riqualificazione energetica sono in netto aumento. Per questo motivo molti istituti di credito si stanno mettendo in pari inserendo nel platfond dell'offerte dei mutui offerte dedicate alle case ecologiche e alla bioedilizia. Da questo 

Da questo impegno nascono i MUTUI GREEN ovvero i mutui a tassi di interesse agevolato (l'applicazione di spread più bassi rispetto a quelli medi applicati alle stesse categorie di mutuo: acquisto, ristrutturazione e costruzione).

CARATTERISTICHE:

- Primo e invalicabile requisito per accedere a questa tipologia di mutuo è che l'immobile da acquistare o ristrutturare appartenga alla classe energetica A e che rispetti le nuove normative vigenti in Italia.

Cos'è la classe energetica? È un parametro che determina l'efficienza energetica della casa. Partendo dalla necessità di determinare il consumo di kwh/m2 annui. Per andare in A+ bisogna scendere sotto i 10 kwh/m2 annui. Avvicinandosi a 0 la casa comincia a diventare completamente passiva, si parla quindi di "edificio a energia quasi 0". Più a lungo si riesce a conservare all'interno della casa tutta l'energia termica prodotta in casa, anche dal calore corporeo, maggiore è la prestazione energetica dell'abitazione e di conseguenza non è necessario avvalersi di impianti per il riscaldamento e il raffreddamento.

In pratica bisogna porre una grandissima attenzione all'esposizione, all'utilizzo di materiali eco-compatibili, orientamento per soddisfare tutti i parametri della bio-edilizia, garantendo fin dall'inizio un buon risultato a livello di risparmio energetico. Ad esempio se si vuole acquistare o costruire una casa ecosostenibile bisogna predisporre strumenti atti allo sfruttamento delle energie rinnovabili (solare ed eolico, per fare un esempio) con l'installazione di pannelli solari e fotovoltaici. Per progettare un buon edificio di classe A bisogna prevedere anche una schermatura naturale con alberi e zone verdi per ridurre il calore estivo e i costi di raffreddamento.

Nel caso della ristrutturazione bisogna compiere alcuni lavori obbligatori, per abbattere tutti gli sprechi, come:

- isolamento termico

- miglioramento dell'impianto elettrico

- miglioramento del riscaldamento.

Così è ben chiaro la convenienza di case ecologiche per l'ambiente ma perché bisognerebbe orientarsi sull'acquisizione, sulla costruzione o sulla ristrutturazione di immobili in modalità green? Come mai conviene tanto all'acquirente quanto alle banche? Primo fra tutti un'abitazione dalle elevate performance a livello energetico permette di ottenere dei risparmi , di conseguenza si riducono i rischi che l'acquirente possa trovarsi in difficoltà economica e saltare così qualche rata del mutuo. ( Il report statunitense "Home Energy Efficiency and Mortgage Risks" ha calcolato che i risparmi ottenibili da una casa green si traducono in media in 250 dollari al mese).

Vi ho incuriosito? Volete avere una casa a supporto dell'ambiente? Ecco un elenco di istituti bancati che, ad oggi, offrono questo servizio.

WARNING!

Bisogna rivolgersi solo a quelle banche che godono dell'appellativo di "banche etiche", le uniche preposte a somministrare questa tipologia di mutuo.

Gli istituti bancari che propongono mutui green sono:

  • Intesa Sanpaolo che concede il Prestito Ecologico con una durata di 15 anni e fino a 100 mila euro finanziabili.
  • Monte dei Paschi di Siena che ha ideato il mutuo PRS Ambiente per l'acquisto di impianti fotovoltaici e persino per le auto ibride, a metano e GPL, per un ammontare che va da 15 mila euro a 50 mila euro, con una durata minima di 48 mesi e massima di 120 mesi.
  • Banca Credem prevede il Mutuo Energia, che copre il 100% delle spese sostenute per l'acquisto ed installazione degli impianti fotovoltaici con un piano di pagamento fino 15 anni e la possibilità di optare tra un tasso variabile oppure un tasso fisso.
  • Banca Etica offre il Mutuo Chirografario Ristrutturazione Efficiente e il Mutuo Micro Energia, che permette di avere un finanziamento per l'istallazione di piccoli impianti fotovoltaici. propone una gamma completa di mutui di tipo green: dal mutuo di acquisto di tipo fondiario al 100% o ipotecario all'80% del valore dell'immobile), a quello di ristrutturazione o costruzione, oppure anche solo dedicato all'installazione delle energie rinnovabili (sempre all'interno della riqualificazione energetica).
  • Bnl prevede Energia XL finanziamenti per ristrutturazioni a risparmio energetico e per l'istallazione di un impianto fotovoltaico, per cifre che partono da 10 mila euro a 75 mila euro, con una durata minima di 61 mesi ed una durata massima di 120 mesi finanziabili. Può essere sia ipotecario che chirografario, con percentuali di finanziamento che possono arrivare fino al 100% nel caso delle biomasse e 90% per il fotovoltaico.. Il piano di ammortamento va da 5 a 20 anni, con a scelta tasso fisso o variabile;
  • Banca Popolare che propone Risparmio Energia garantisce il 100% delle spese sostenute sino a 100 mila euro rimborsabili entro 7 anni se si tratta di mutui senza ipoteche, se invece parliamo di mutui fondiari o ipotecari saranno di 300 mila eurorimborsabili in 10 anni, mentre per i comproprietari sono accessibili solamente i mutui senza garanzia finanziabili entro 9 anni.
  • Banca Sella offre il Finanziamento Energia Pulita con mutuo senza garanzia o fondiario, che va a coprire il 100% delle spese sostenute per l'istallazione di un impianto fotovoltaico, con una durata massima di 15 anni.

Adesso tocca a voi!

 

Articolo letto 540 volte

Sofia Catoni

La Guida - articoli principali

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)