I principali fattori che possono condizionare l'importo massimo di un mutuo

Fattori come il valore dell'immobile e il reddito del richiedente di un mutuo, possono condizionare l'importo massimo di un mutuo e contribuire ad ottenere una maggiore cifra a titolo di finanziamento sulla casa.

L'importo massimo di un mutuo, può essere condizionato da vari fattori come il valore dell'immobile e il profilo del richiedente e comportare il riconoscimento di una diversa cifra concessa dalla banca per finanziare l'acquisto di una casa.

Il valore dell'immobile può condizionare l'importo massimo di un mutuo?

L'importo massimo di un mutuo appartenente alla categoria fondiaria, segue una regola generale adottata da tutte le principali banche di riconoscere un importo entro l'80% del valore commerciale della casa su cui si attiverà il mutuo. Tuttavia, esistono anche degli ulteriori parametri che possono incidere verso una diversa percentuale e che possono condizionare l'importo massimo di un mutuo. Si tratta, di fattori legati sia all'immobile dato in garanzia alla banca per ottenere il finanziamento e sia dei requisiti presentati dal richiedente in fase di valutazione del mutuo. Tali fattori, infatti, sono collegati alla capacità di restituire il finanziamento ottenuto nel tempo e di conseguenza possono anche incidere nella fase di valutazione da parte della banca di un importo massimo da riconoscere.

Importi mutui, come sono determinati?

Cosa è da considerare in un fattore come l'immobile e nel suo collegamento con un importo massimo del mutuo? Che in genere dietro valutazione preventiva di un tecnico, si procede a definire il valore commerciale dell'immobile e che in genere per i mutui fondiari, è presente un limite medio dell'80%. Tuttavia, può accadere nel caso di un valore dell'immobile più alto, che venga riconosciuto anche un importo massimo maggiore, ma a fronte oltre che della garanzia dell'immobile sul finanziamento, anche di ulteriori coperture. E' il caso di stipule di polizze fideiussorie sullo stesso immobile e la mancanza da parte del richiedente di precedenti protesti o segnalazioni nei registri dei cattivi pagatori.

 Come il profilo del richiedente può determinare un importo massimo del mutuo maggiore

Un profilo positivo del richiedente, è un ulteriore fattore che può condizionare l'importo massimo di un mutuo e oltre a quanto analizzato in precedenza rispetto alla assenza di un requisito come protesti o iscrizioni nel registro dei cattivi pagatori. In particolare, è sulla fonte di reddito che la banca concentra una maggiore attenzione e dove a fronte di un maggiore reddito e di solidità finanziaria, può essere concesso un importo maggiore sul totale del finanziamento della casa. In alcuni casi, inoltre, può essere valutato a favore del riconoscimento di un importo maggiore di un mutuo, la presenza di un garante con una forte solidità economica e che si presta a garantire al pari del reddito del richiedente, il pagamento del mutuo.

Altri fattori che possono condizionare l'importo del mutuo? E' da considerare rispetto ad un argomento così delicato come l'importo massimo di un mutuo da poter ottenere e la necessità anche da parte del richiedente di una maggiore somma, che:

  • Le banche, in genere, tendono a riconoscere una percentuale massima dell'80% sul valore commerciale della casa e che una percentuale eventuale del 100%, è collegata alla presenza di maggiori garanzie presentate da parte del richiedente.
  • La presenza di una polizza fideiussoria è essenziale per poter accedere ad una percentuale del 100% come importo massimo del proprio mutuo.
  • E' sulla base di criteri specifici stabiliti dalla Banca d'Italia, che è possibile presentare delle garanzie integrative e richiedere un importo massimo maggiore del mutuo.
  • Un valore maggiore della casa su cui sarà attivato un mutuo, può contribuire ad un parere positivo da parte della banca al riconoscimento di un mutuo con un importo massimo maggiore.
  • Il richiedente non deve essere protestato o iscritto nel registro dei cattivi pagatori, poichè in tale fase è valutata anche l'affidabilità dello stesso nel ripagare il finanziamento richiesto con un importo maggiore.
  • Anche il reddito del richiedente può condizionare l'importo massimo da concedere sul mutuo o in alternativa la presenza di garanzie economiche solide di un terzo garante.

Di conseguenza, laddove il profilo del richiedente rientrasse in queste dinamiche, è da valutare attentamente il possesso di questi requisiti e presentare una domanda di richiesta per il finanziamento alla banca che certifichi sia un buon valore dell'immobile e sia di un profilo solido dal punto di vista economico del richiedente (o di eventuali garanti). Attenzione, infine, anche a valutare il costo totale del finanziamento e la definizione dell'importo e delle rate da pagare rispetto ad una modalità che prevede rispetto ad un classico mutuo, il riconoscimento di una cifra maggiore.

Articolo letto 170 volte

Iolanda Piccirillo

La Guida - articoli principali

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)