Comprare casa: agevolazioni per i giovani

Dai bonus fiscali per chi opta per il leasing abitativo al Fondo di garanzia per la prima casa: le agevolazioni per incentivare gli under 35 all'acquisto della casa.

Fra i giovani ritorna la voglia di accendere un mutuo immobiliare. Secondo il portale Mutuionline nella prima metà del 2016 sono in ripresa le richieste di mutuo da parte degli under 35, con un aumento  della domanda fino al 29%, mentre i mutui concessi si attestano al 27%, quasi linearmente. grazie ai tassi ancora stabilmente bassi.

Non siamo ancora ai livelli pre-crisi, quando la metà delle domande di mutuo proveniva proprio dagli under 35, che ottenevano oltre il 45% delle erogazioni, offrendo la garanzia del posto fisso e il supporto dei genitori.

I giovani italiani poco indipendenti

Il dato che attesta la permanenza dei giovani, a corto di risorse economiche e reddituali, nella propria famiglia d'origine, è riportato anche da una ricerca condotta dal CENSISe da Nomisma:I giovani e la casa . La generazione dei Millennials di fronte alla questione abitativasecondo la quale infatti, il 62,5% dei giovani italiani con età compresa tra i 18 e i 34 anni vive ancora con i genitori, contro una media europea del 48,1% e il 32,1% degli Stati Uniti. Ed il gentil sesso sembra intraprendere la strada dell'indipendenza prima di quello forte, considerando che secondo l'analisi le donne tra i 18 e i 34 anni di età che vivono con i genitori sono il 56,9%, mentre gli uomini arrivano al 68%.

Una scarsa autonomia abitativa determinata dalla precarietà lavorativa sommata ai costi troppo elevati del mattone. Dall'indagine risulta anche la scarsa domanda di prestiti da parte degli under 25, che si attesta sul 2,1% del totale.

I giovani italiani i meno indipendenti dal punto di vista abitativo

 (Cresce la voglia di casa tra i giovani male domande di mutuo sono ancora lontane dai livelli pre-crisi)

Le agevolazioni fiscali per i giovani che comprano casa

Proprio per stimolare la domanda da parte di quella fetta del mercato immobiliare costituita dai giovani, il Governo ha messo in atto alcuni strumenti legislativi per offrir loro interessanti agevolazioni, da ultimo  il leasing  immobiliareintrodotto dalla Legge di Stabilità 2016, che si assimila alla classica locazione finanziaria.

Proprio come quando si acquista un auto in leasing, il finanziatore, solitamente la banca, compra l'immobile mentre l'inquilino acquisisce il diritto ad utilizzare l'immobile, dietro corresponsione di un anticipo e di un canone mensile, composto dal capitale e dagli interessi sul debito, per un periodo stabilito dal contratto, alla fine del quale  può riscattare la casa, versando una maxi rata, ed acquisire la piena proprietà dell'immobile. Se non si esercita la facoltà di riscatto, l'immobile ritorna in pieno possesso della banca. Le agevolazioni fiscali per i giovani, previste da questo particolare strumento finanziario, consistono in due detrazioni del 19%, una sull'IRPEF per i canoni annui (calcolati su un tetto di 8.000 euro) e l'altra sul canone finale. Per ottenere il bonus  occorre disporre di un reddito inferiore a 55 mila euro, mentreper gli over 35 le detrazioni si dimezzano. Il leasing immobiliare rappresenta così un'alternativa al mutuo, che offre invece un finanziamento per l'acquisto dell'immobile, garantito mediante ipoteca sull'immobile acquistato. 

Un altro importante strumento finanziario per incentivare i giovani all'acquisto è il Fondo di garanzia per l'acquisto della prima casa, istituito dalla legge di Stabilità del 2014 e rivolto appunto agli under 35 ma anche ai nuclei familiari monogenitoriali. Gestito dalla CONSAP – Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici – offre alla banca che eroga il mutuo una garanzia pari al 50% del debito residuo del finanziamento (in caso di inadempienza del mutuatario). L'accesso a tale fondo è consentito solo a mutui che non superino i 250 mila euro.

Articolo letto 6.467 volte

Laura Candeloro

Mutui Giovani Coppie - articoli principali

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)